domenica 13 febbraio 2011

☕ MOMMY THRILLER WEEK • Presunto innocente ☕

Purtroppo questo MT è sì un MT, ma un MT Legislativo, di quelli dove ci sono moltissime scene dentro dei tribunali e fondamentalmente due trame che si dipanano per la durata del film, la prima è quella facile, molto adatta alle mamme, di omicidio/tradimento/HarrisonFord chebell'uomocheè, l'altra è la sottotrama politicolegale del tutto incomprensibile alle mamme, che infatti si estraneano totalmente per gran parte del film. Il film ruota tutto intorno alla figura di Harrison Ford con i capelli corti "che sta sempre molto bene" [cit. mamma] e Caroline Polemus, un nome ripetuto talmente tante volte durante il film che pare Lisbeth Salander. Purtroppo vanno a farsi benedire tutti gli schemi che finora abbiamo visto, cioè ci sono Imperatrice e Diavolo (e sono pure sposati) ma manca quasi tutto: Appeso, Eremita, Torre... manca addirittura la Morte e la scena del coltello c'è ma è solo raccontata. Insomma hanno voluto fare i seri. Hanno voluto fare il Serious Mommy Thriller. Noi che invece adoriamo i MT scemi ne usciamo sconfitti. Ci sono delle cose belle, tipo la frase "Su consiglio del mio avvocato scelgo di non rispondere" e anche la domanda che più ci preme sulla legislatura americana: la CAUZIONE. Ma come cacchio funziona la cauzione? Cioè se tipo io arresto Hitler, lui paga e se ne va? E che è giustizia questa? La giustizia ameriggani. Ci sono due scene fondamentali: uno è lo spiegone folle finale della moglie assassina che parla in terza persona e racconta tutto al marito che rosica perché non ci puoi proprio pensare che tua moglie t'ha ammazzato l'amante, ma con quale cazzo di diritto (che è anche La scena dove mia mamma ha capito tutto il film) ma soprattutto uno stupendo interrogatorio (anche un po' imbarazzante visto dal punto di vista della mamma) ad un medico legale che vi riporto fedelmente, soprattutto nel finale:
video

Nessun commento:

Posta un commento