mercoledì 1 marzo 2017

LE PRECENSIONI • Episodio#1

L'ABBIAMO FATTO DAVVERO! 
Io e la compare Alabama (la stessa che ogni due anni si degna di scrivere qualche articolo su quegli assurdi film giapponesi) abbiamo iniziato il nostro personalissimo podcast.
Si chiama LE PRECENSIONI e come dice la parola stessa è un podcast di recensioni fatte prima di vedere i film (almeno la maggior parte delle volte, c'è sempre la componente Anteprima).
In pratica ci siamo noi due che (stra)parliamo dei film in uscita in settimana per tutto il tempo, una roba imprescindibile per scegliere cosa andare a vedere o meno.
Abituatevi che nei nostri sogni c'è che almeno una volta a settimana ne esce uno e io mi risparmierò qualche recensione scritta! Ad esempio se volete sapere cosa penso di LOGAN ascoltatevi le PRECENSIONI fino alla fine.
D'altronde che altro avrete di meglio fare per i prossimi 40 minuti non lo posso immaginare.
Io consiglio di spingere PLAY e metterlo come sottofondo di qualsiasi cosa stiate facendo, funziona se state lavorando, se state correndo, se state cucinando. Forse funziona anche se state facendo roba, potrebbe ravvivare il rapporto.
In questa puntata i film in uscita tra il 1° e il 2 Marzo 2017:
BUON ASCOLTO!

martedì 28 febbraio 2017

Naomi Wattsup

Shut In
Trama: Sciatt In

La carriera di Naomi Watts è una montagna russa.
È piena zeppa di cose belle quando non bellissime (Mulholland Drive, La promessa dell'assassino
(me lo chiedo ogni  mattina)
The Ring (ahò a me m'è piaciuto), 21 grammi, The Impossible, Birdman, Demolition) e la MERDA. Non dico qui film bruttini fatti tanto per farli che comunque li fanno tutti gli attori o per rimpinguare il CV o per racimolare quanto basta per rifare la tappezzeria della stanza da letto, della quarta stanza da letto, intendo proprio LA MERDA.
The international, Movie 43, DIANA! Come scordarsi di Diana... Divergent... e ora questo Shut In, forse il più basso gradino della sua carriera. Non ok Diana è il più basso, ma questo è qullo subito sopra.
Naomi è una psicologa infantile (nel senso che cura i ragazzini non che è infantile lei) che riceve i pazienti a casa perché si è dovuta accollare il figliastro adolescente con la faccia da pazzo
dopo che il suo ex-marito è morto in un incidente stradale in cui è rimasto coinvolto anche il figlio che appunto adesso è ridotto una pianta grassa
non so voi ma io già mi sono perso.
Insomma questi abitano in questa casa isolatissima che rimane ancora più isolata per colpa di una bufera di neve (certo furbo vivere col tuo figliastro ficus benjamin in una casa a mille chilometri dal centro abitato più vicino. Chi è il tuo agente immobiliare, STEPHEN KING?!) e Naomi inizia a fare brutti sogni.
A un certo punto uno dei ragazzini problematici che Naomi ha in cura (te lo ricordi quello di Room e di Somnia? Lui, che è già candidato a diventare il nuovo Haley Joel Hosmet, tanto caruccio da piccolo, tra 15 anni lo ritroviamo nelle liste web tipo "10 children actors once pretty now shit like wrost shit in the world of shit".) problematico pure lui, infatti è muto per non ricordo quale dramma e lui non lo dice (!).
Insomma se non hai un problema non avevi posto nel film.
Ad un certo punto 'sto ragazzino, che si era molto affezionato a Naomi, si perde, non si trova più, e in contemporanea Naomi inizia a fare sogni strani tipo che questo ragazzino è a casa sua (indovina un po'...).
MA ATTENZIONE!!! PROPRIO QUELLO CHE LA FACCIA DA PAZZO DI PRIMA VI HA FATTO PENSARE POTESSE SUCCEDERE, SUCCEDE!
Infatti il figliastro era un finto filodendro e fingeva cactus sin dal momento dell'incidente solo per farsi fare il bagnetto da Naomi.
La famosa sindrome di Edipastro (essendo i figliastro...)
Da quando arriva questo turning point il film diventa meno movimentato di quando il tizio imitava uno spatifillo:
Diventa in pratica un home invasion con Naomi che scappa, l'ex ragazzo felce che la insegue non si capisce se per scoparsela o ucciderla, probabilmente entrambe (non chiediamoci quale delle due cose per prima), e TA-DA! anche il ragazzino muto è in giro davvero per la casa.
Insomma la fiera delle stronzate tutte belle inzeppate in un film fatto con due lire, peraltro tutte spese per la neve finta.
E pensare che la sceneggiatura era in un roba che si chiama Black List, che è una zona grigia nell'iperspazio di Hollywood che raccoglie tutte quelle sceneggiature che nessuno vuole fare e ogni tanto tramite votazione (probabilmente del Gran Consiglio delle Piante d'Appartamento) ne pescano una e la fanno davvero. Film come The Millionaire, Il discorso del Re, Il caso Spotlight, Revenant erano in quella lista. Evvabbéddai, non ti può dire sempre bene quando peschi dal mucchio.
Factoid: Shut In è quel film che ha fatto cambiare il titolo in Intruders a un altro film che aveva la sola colpa di avere attori meno famosi o forse quella di essere nettamente più fico. 
Non è giusto! Al limite avrei chiamato questo Shut (the fuck) Up! Io so i Naomi.
C'è in giro una locandina "sincityata" che mi chiedo veramente a chi è venuta in mente. A un bonsai?

lunedì 27 febbraio 2017

CHICKENBROCCOLI CULT POSTER • La La Land by Maddalena Cerrai

E IL MIGLIOR FILM È LA LA LA... ah no. È Moonlight... Intanto però il film danzerino si porta a casa 6 statuette e anche se da oggi in poi sarà scherzato tantissimo per il clamoroso errore di qualche ora fa, a noi La La Land continuerà a piacere da matti e a farci credere che ballando si può affrontare tutto, anche le delusioni più cocenti, tipo chessò, quella di salire sul palco del premio più importante di tutti, agguantare l'Oscar e doverlo dare al film dopo. 
Per festeggiarlo degnamente io e la stilosissima illustratrice Maddalena Carrai abbiamo realizzato questo fantastico poster! Secondo me è un premio migliore dell'Oscar.
Mia e Sebastian uniti e divisi da una platea, forse nel poster le cose andranno diversamente che nel film? A voi deciderlo.
Potete acquistare il poster sul CHICKEN BROCCOLI SHOP 
spingendo a tempo di musica questo pulsante:

domenica 26 febbraio 2017

♰ Bill Paxton ♰

♰ Bill Paxton ♰
Mi uccise un Alien.
 Mi uccise un Terminator.
Mi uccise un Predator.

venerdì 24 febbraio 2017

OSCAR 2017 • Vota e [non] Vinci

La vedete questa gif qui sopra? L'hanno fatta
DANIELE SIMONELLI (le illustrazioni) 
e
 MATTEO GOI (l'animazione)
Quando me l'hanno mandata io mi sono veramente inviperito! MA IO DICO! NON SI ERA DETTO CHE DOVEVATE FARE UNA COSA TANTO FICA quando vi ho coinvolto per fare l'illustrazione di copertina per il form annuale dedicato agli OSCAR! NON ERANO QUESTI GLI ACCORDI! GRAZIE TANTE! Grazie per farmi sentire del tutto inadeguato! Ma guarda questi, gli chiedi una cosa gratis e loro te la fanno anche STUPENDA! E la animano pure! Ma non "animano" tipo le gif a due frame che faccio io, no, loro fanno il CARTONE ANIMATO che se metti la musica sotto, tipo che ne so, QUESTA, va pure a tempo.
Io veramente non so più che fare con questi artisti...
Allora. Come ogni anno dal 2012 [prego Mario Bianchi]:
ecco a voi il modulo per gli Oscar VOTA E [non] VINCI di ChickenBroccoli, l'unico modulo con una copertina illustrata bellissima e il resto quasi illeggibile.
Quest'anno, sull'onda della furberia dell'entusiasmo per LA LA LAND, ci siamo dati alla grafica tutta bella Sixties! Va' che robina:
Non fa sempre un po' paura vedere come gli anni si accumulano qui e tu non ti ricordi manco chi ha vinto l'oscar come Montaggio Sonoro nel 2012? A me fa sempre una certa impressione quando arrivano questi appuntamenti annuali (gli Oscar, gli Awards, il post estivo, la visione annuale di The Mist) perché stanno diventando tanti (anche se mai troppi...)... 
Ma bando alle solite inutili somme sull'onda dei ricordi da vecchio rincitrullito che ormai mi prendono sempre più spesso (pensa quando arriveremo al Decimo anno, che peraltro corrisponderà ai miei 40 anni. Paura eh?), vediamoci TUTTI i candidati nella solita foto di rito che mi piace sempre perché penso "pensa se crollava il tetto proprio in quel momento, finiva mezzo cinema oh". Eccola:
(QUI la trovi proprio gigante)
Vengono fuori sempre tante cose da dire guardando questa foto annuale 
• Pharrell ma come cazzo ti sei vestito? Ma che pensavi di andare a buttare la spazzatura? Ma insomma!
• Quanto è fico Casey Affleck?
• Denzel Washington e Mel Gibson sono delle sagome di cartone? Per forza.
• Matt Damon l'hanno lasciato chiuso dentro lo scorso anno ed è rimasto pure in questa? Per cosa sarebbe candidato, non certo per il film cinese.

• Ma se io non riesco a organizzare una cena con due amici e sono circa due anni che ci diciamo "oh giovedì cena cascasse il tetto!" e poi alla fine uno dei tre matematicamente dà buca, ma loro come DIAVOLO fanno ogni volta a mettere insieme così tante persone che, immagino, hanno molto da fare tipo nuotare nelle loro piscine o lucidare oscar precedentemente vinti. Un inferno per organizza 'sta foto.
• Emma i tuoi occhi li ho visti anche senza ingrandire.
• Non avrebbreo dovuto riesumare la salma di quello morto 15 anni fa e candidato per Barriere un tantinello in ritardo?
Infine, per darvi un po' la bussola di quelli da NON votare, come al solito vi metto link di tutti i film che hanno almeno una candidatura, perlomeno quelli già visti e recensiti da me (ovviamente male, mica sono SImonelli e Goi io! Ma guarda te, quei due, non mi ci fa pensa'...)
Io come al solito non vedrò la nottata (che bello quell'anno che non lavoravo e ho potuto vederli e commentarli in diretta. Da sotto quel ponte. Vestito di stracci. Senza cibo... al freddo... mentre anche l'ultimo fiammifero si spengeva... che bello..) ma voi che potete (stando alle vostre storie di Instagram/Facebook/oraanchesuWhatsapp state sempre in vacanza oh) scaricate il PDF spingendo il pulsante rétro qui sotto:
E votate i vostri CB OSCAR! Se volete mandarmi il form o metterlo pubblico sulla pagina FB di CB, fate quello che vi pare, tanto ormai mi sembra che SImonelli e Goi hanno dimostrato che le mie direttive valgono zero. L'ho sempre detto... Simonelli e Goi dei paesi tuoi... comunque hanno anche dei siti, mi sembra il caso di metterli (tipo gogna):
Ah, io comunque gente professionale così non la chiamo più! Non ci può lavorare con gente così brava!
BUONA NOTTE (degli Oscar!)
PS: Tornate Domenica che c'è una sorpresa.

giovedì 23 febbraio 2017

CB ANTEPRIMA • The Great Wall

The Great Wall
Trama: Matt demoni

Pochi altri film si raccontano da soli come questo. Cioè le cose che si possono dire sono tutte contenute nel progetto: un film con un budget multimiliardario di yen con UNA star americana (più un vecchio Willem Deforme e un rampante bellimbusto che viene dalle serie TV) e tutto il resto CINESE! CINEMA CINESE! Da oggi possiamo dire, al posto di "un'americata" anche "una cinesata" parlando di un film. Che comunque la valenza è uguale di tutto il resto, dal mondo della moda alla tecnologia: una copia di una copia.
Il film racconta di questa leggenda per cui la Grande Muraglia è stata costruita per tenere fuori dei mostri cattivissimi che vogliono attaccare il rigole e la virtù del popolo cinese: gli americani.
Però Matt Damon fa breccia nella Grande marmaglia e partecipa al primo film veramente blockbusteroso dei cinesi, un film che vuole fondere l'azione e gli effetti speciali tipici dei filmastri americani da centro commerciale al fatto che ora i cinesi vanno più al cinema degli americani.
La cosa che ci colpisce è che ci sta Matt Damon. A parte che era già tutto scritto in Team America:
ma di che ci stupiamo? A parte che non è il primo. Ma comunque mai sottovalutare il potere dei soldi. Mai. Li Soldi Mai. Vedi, pare proprio un nome cinese.
Allora Matt Damon! è un mercenario (intendo nel film, non come attore che cede agli yen e va a fare film cinesi) che arriva in Cina (!) e a una certa si trava davanti questa muraglia. Sopra la grande muraglia ci sta la grande armata cinese, e tutti si stanno cagando sotto preparando per un terribile attacco che sta per arrivare, ancora non si capisce di cosa.
L'armata cinese è composta da combattenti rossi
combattenti blu
e combattenti gialli
che vengono lanciati a frotte a morire contro i nemici. Ogni gruppo di soldati ha il suo comandante col suo bel colore sgargiante addosso e la sua abilità. Dimmi se non sono Pikmin! Pure gli stessi colori...
Però hanno delle armature più fighe dei Pikmin. Sembrano un mix tra i Power Rangers e i Cinque Samurai. Sì ecco i costumi e tutta l'oggettistica di scena mi è piaciuta. Belle cinesate.
Deer Corps. The legendary protectors of The Great Wall.Bear Corps, masters of close-quarters combat.
Tiger Corps, sharpening the army’s claws.Eagle Corps, precise and cunning.
Una volta ci sono andato in Cina e stavo nella Città Proibita e io:
- Certo oh sembra tutto molto nuovo. Tenuto benissimo. Questi colori sui tetti, le statue... sono così accesi...
- Sì perché qui ogni tot anni ridipingono tutto.
- Ah ok ridipingCOSA?! MA COME RIDIPINGONO LE COSE DI MILLE ANNI FA?!
E insomma se entri nella mentalità cinese, tutti quei colori sono anche divertenti. Guarda che è solo Game of Thrones colorato con gli Stabilo Boss.
I cattivi da sconfiggere sono MOSTRI, che ogni 60anni si svegliano a vanno a mangiare i cinesi. Li capisco, quando ti viene voglia di mangiare cinese non c'è pigrizia che tenga, devi mangiarlo.
I mostroni sono in computer grafica e arrivano tramite un utilizzo smodato di copia/incolla che manco i cavalli di Mulan o le navi di Troy. Che poi non sono bruttissimi eh. Cioè sono brutti
ma sono carini. Vabbé.
Segnarsi per gli Award il megatrend MOSTRI. Non parlo di mostri interiosi o "i mostri siamo noooi", parlo proprio di animaloni schifosi pieni di zampe e denti affilati. Abbiamo avuto The monster e stanno arrivando questo e questo. Mostri, mostri a perdita d'occhio. Il tuo.
Comunque penso di non aver mai visto Matt Damon recitare tanto svogliatamente. ll fatto è che dentro questo film ci sono delle star che in quanto a numeri Matt Damon se li sogna, secondo me doveva fare a star americana e invece s'è sentito mezzo uno sfigato.
Tipo questo ragazzino qui
dice che è una megafantaipergigastar, proprio che in confronto Leo DiCaprio in età Titanic era meno famoso di me sull'internet, e in Cina lo osannano. Proprio frotte di ragazzine adoranti appena muove un passo.
Certo i cinesi hanno strani gusti in fatto di uomini. Sono sbagliato io se penso che un uomo debba essere più simile a questo
che a questo?
Chissà.
Insomma a questo film gli si vuole più male o più bene? Ma non gli si vuole niente. Ok s'è preso il Broccolo, ma solo perché subito dopo ho visto Logan e non è che posso regalare Chicken a tutti. Sto diventando troppo bono. Fatto è che seppure diverte mentre lo vedi, proprio non lascia nulla, manco quella pena che fa un film come Warcraft (altro film che in Cina ha guadagnato fantastriliardi). Insomma The Great Wall si rompe subito, come le cose che compri dai cinesi.
Comunque Pedro Pedro Pedro da Santa Fè (che ricordate in Game of Thrones e Narcos, giusto?) è un fico:
lo dice pure la Regina Lannister che infatti ci ha fatto del sesso e dei figli.
E io che pensavo che questo film parlava della leggenda di quello che ci è passato attraverso:

Bonus: Tom Hiddleston che non c'entra un piffero col film ma corre sulla muraglia
PS: NONE! NON CI SONO ANDATO sULLA MURAGLIA DIO SANTO POSSIBILE CHE OGNI VOLTA CHE DICI CHE SEI STATO IN CINA TI CHIEDONO DELLA MURAGLIA!!! Poi madonna che avrà mai di speciale ora che l'hanno trasformato in un Aquafan