venerdì 6 maggio 2011

Napoli Collera

Benvenuti al Sud
Trama: Simm Itaglia' Paisà.

E dunque siamo I Tagliani. E siamo davvero, oggi più che mai, alla frutta. Ma non quei succosi limoni di sicilia o le scrocchianti mele dell'Alto Adige, no. La frutta che più si addice all'Itaglia eccola qui:
Non è che ora C&B è diventato agente della Coldiretti, ma questo è l'esempio più calzante che mi è frullato (frutta fruttata frullata) in testa per rappresentare i cervelli medi degli itagliani medi. Quelli che fanno sì che, se vai a guardare i primi dieci incassi (incazzi) del cinema, ecco la desolazione che trovi:
Che bella giornata - 43 milioni di euro e rotti (dove lo so io).
2° Benvenuti al Sud - 29 milioni quasi 30
La banda dei Babbi Natale - 21 milioni
4° Natale in Sudafrica (sudafica? eh?) - 18 milioni e mezzo
Harry Potter (ok, qui sto zitto) - 17 milioni e 6
Shrek 4 - 17 milioni pure lui
Immaturi - 15
9°  Maschi contro femmine (e l'altro all'11°) - 13
Allora, non starò a ripetermi rispetto ad un discorso GENERALE già spiegato dopo la deprecabile visione del film di Checco Zalone (leggete il post), ma voglio invece sottolineare, quasi fosse un "dove eravamo rimasti" l'andamento VILE che il cinema itagliano sta prendendo negli ultimi tempi. Una sorta di vigliaccheria di forma e sostanza. Sono passati (leggermente) i tempi i cui i cinepanettoni vincevano su tutto e tutti sempre e comunque a colpi di culi femminili e scuregge (ma non nella stessa scena le due cose) e alcuni film che tempo fa avrebbero fatto incassare ora vanno - per fortuna - male (vedi Amici Miei prequel). Sì  perché ora l'itagliano è stanco di queste zozzerie e va a vedere film - SEMPRE COMICI NON SIA MAI - che si mascherano dietro una patina "delicata", "educata", "NON VOLGARE"... sì insomma la cui sceneggiatura non è tipo: Pagina 1: "Ma li mortacci tua e de tu nonna ma vattela a pija 'nder culo ISIDE FAMME 'NA POMPA!"
Film che raccontano storie più romantiche, umane, la cui comicità, insomma, non si basa sulla versione italiana della "torta in faccia": la cacca in faccia.
Ecco quindi Zalone, AldoGiovanniGiacomo, Immaturi. Ecco quindi Benvenuti al Sud. tutti i film in cui poi l'itagliano medio può scrivere sulla sua pagina di Facebook "troppo carino. Poi finalmente un film che fa ridere senza bisogno di scuregge e tette rifatte"..
Benvenuti al Sud, suderete al Sud, un film che racconta la storia di Bisio direttore delle Poste nordista che viene trasferito al Sudan, in un paesino vicino Napoli, tutto mare, pizza'a pummarolangopp e sudici mariuoli. Ora, quando uno vede Mangia Prega Ama (ormai è il mio film feticcio) e vede una scena come quella delle lezioni d'itagliano all'americana, si incazza all'inizio ma poi, per calmarsi, si dice: "evvabbèddai, so' amerigani, ma che non lo sai che so stupidi? Che non li vedi che festeggiano a ground zero e non capiscono che il contratto per "morte nemico 10 anni dopo proprio in concomitanza con il decennale" era già stato firmato in duplice copia lo scorso 10 settembre 2001? Lasciali credere a quello che vogliono".
Ma quando poi assisti ad una scena come questa:
video
Ideata, scritta (dallo sceneggiatore di Gomorra (!), girata, "recitata" e soprattutto VISTA da ITAGLIANI, allora proprio inizi ad odiare la LEGA, sì... perché è TROPPO MODERATA! Altro che secessione, qui ci vuole un raggio laser spaziale che stacca lo Stivale dal resto d'Europa e lo manda alla deriva! Vorresti che ad un certo punto arrivasse la Camorra tutta intera e LI AMMAZZASSE TUTTI COI MITRA QUELLI SEDUTI A QUEL TAVOLO COME NEL PADRINO EVVAFFANCULOanziEVVAFFANGUL'!
Ma io dico, ma che davvero non riusciamo ad andare OLTRE al luogo comune? Il luogo comune di spiattellare i luoghi comuni. Potremmo fare almeno il luogo capoluogo di provincia. Il luogo comunque per l'uomo qualunque. Davanti a questa scena, ho provato una sensazione che difficilmente provo vedendo un film: ho provato profonda PENA. Cioè come quando vedi i cuccioli di foca ammazzati dai bracconieri, come quando vedi i bambini coi pancioni e le mosche addosso. Pena.
Bisio, che una volta faceva Pennac... Siani che qualcuno gli ha detto che è il nuovo Troisi... Valentina Lodovini il cui unico skill recitativo eccolo qui:
Frutta marcia che si annerisce al sole. E noi Itagliani tutti in sala. E noi itagliani a fare l'abboffata più ridicola che mi sia mai capitato di vedere di product placement da anni. Lo sapete che come fanno male gli itagliani il product placement (dicesi pubblicità occulta) non lo fa nessuno: ma assistere ad una VIGLIACCHERIA perpretata ai danni dei nonni d'italgia così:
è davvero un gesto vile. Almeno scrivimi in sovraimpressione: film realizzato con i soldi dei vecchietti delle PosteItaliane. Per non parlare di quando il Nordico, per far provare i sapori del Nord ai Sudditi, si porta dietro una gorgonzola INVERNIZZI! E la citano pure. Sì, certo, infatti si sa che se devi portare un prodotto tipico della tua regione lo compri al supermercato, si sa. Vili e senza Patria.
Come se tutto questo tetro teatrino dell'assurdità D.O.C. non fosse abbastanza, nel film appare, così, senza arte nè parte (ma più senza Arte), la figlia coetana butolinata di Ornella Muti. Voi avete presente lo scempio culturale che rappresenta la figlia di Ornella Muti? Naike Ravelli in arte Nayked (gesùmmio). Ecco, oltre alla frutta di prima vale la pena spalancare gli occhi di fronte a questo:

C&B (stra)parla di cinema e non di musica, ma, ecco certe cose sono trasversali. Basta trash-che-ridere dai, anche perché a furia di dire che "ridere il trash alla fine bello perché brutto", ci ritroviamo SOLO trash, anzi, SIMM' PIENN' E MUNNEZZ'!
La pena che provo per la Questione Itagliana è trasversale, è un lungo lamento che parte da Predoi e affoga nel mare di Lampedusa.
Ancora più vile è il fatto che il film sia campione di nomination ai David di Donatello. Ora, io sono uno che non seguiva gli oscar da almeno un decennio e quest'anno s'è fatto la nottata giusto per gioco. Non è che mi sconvolgo certo per i David di Donatello. Però, dai, facciamo un po' di giocoleria con i testicoli di quelli che hanno fatto queste candidature qui (che poi, scegliere il Migliori Film Itagliani, è già un ossimoro) e facciamo il TotoDavid, anzi il Totò David, cioè i film itagliani vincitori per il C&B medio (in verde) e per l'itagliano medio (in rosso):
Miglior film
Basilicata coast to coast
Benvenuti al Sud 
La nostra vita
Noi credevamo 
Una vita tranquilla 
Miglior regista

Luca Miniero - Benvenuti al Sud
Paolo Genovese - Immaturi
Daniele Luchetti - La nostra vita 
Saverio Costanzo - La solitudine dei numeri primi
Michelangelo Frammartino - Le quattro volte
Mario Martone - Noi credevamo 
Marco Bellocchio - Sorelle Mai
Claudio Cupellini - Una vita tranquilla 

(sì bravo metticene un altro...)
Miglior regista esordiente

Edoardo Leo - 18 anni dopo
Aureliano Amadei - 20 sigarette 
Rocco Papaleo - Basilicata coast to coast 
Paola Randi - Into Paradiso
Massimiliano Bruno - Nessuno mi può giudicare 
Migliore sceneggiatura

Rocco Papaleo e Valter Lupo - Basilicata coast to coast
Paolo Genovese - Immaturi
Sandro Petraglia, Stefano Rulli e Daniele Luchetti - La nostra vita
Mario Martone e Giancarlo De Cataldo - Noi credevamo ★ 
F. Gravino, G. Iuculano e C. Cupellini - Una vita tranquilla 
Migliore attore protagonista

Vinicio Marchioni - 20 sigarette
Claudio Bisio - Benvenuti al Sud
Elio Germano - La nostra vita ★ ★ 
Antonio Albanese - Qualunquemente
Kim Rossi Stuart - Vallanzasca - Gli angeli del male
Migliore attrice non protagonista

Claudia Potenza - Basilicata coast to coast
Valentina Lodovini - Benvenuti al Sud 
Valeria De Franciscis - Gianni e le donne
Barbora Bobulova - La bellezza del somaro 
Anna Foglietta - Nessuno mi può giudicare 
Migliore attore non protagonista

Alessandro Siani - Benvenuti al Sud
Raoul Bova - La nostra vita 
Giuseppe Battiston - La passione 
Rocco Papaleo - Nessuno mi può giudicare
Francesco Di Leva - Una vita tranquilla 
Vabbè poi gli altri li cercate se vi interessano, li consegnano stasera dalle vive mani di Tullio Solenghi, so' cose belle. Vi dico solo che c'è il rischio che le Winx vincano un premio, per i migliori effetti speciali (?)... 
L'unico dato che può farci sentire un tantinello meglio di fronte a questo esempio di VILE e PENOSA Itaglianità? Questo film è un remake paro paro (anzi, un RIP OFF, con le STESSE SCENE e BATTUTE). Di un film francese, il secondo film francese più visto dai francesi nella storia (dopo Titanic). E presto tanto arriva lo STESSO film dall'ameriga, con Will Smith. VIVA L'ITAGLIA! VIVE LA FRANSC! Iù-E-SSEI Iù-E-SSEI!
*Update post premi. in blu i vincitori. praticamente non ne ho beccato manco uno tranne Elio Germano telefonatissimo (ma vabbè , quello si sapeva sin dai C&B Awards). In più si vede l'attenzione con cui ho scritto (e quella con cui avete letto) la lista visto che mi ero del tutto dimenticato delle Attrici Protagoniste (ha vinto la Cortellesi, strano visto che c'era ANCORA anche Alba Rottwailer). Incredibile ma vero le materne doti attoriali di Valentina Lodovini hanno fatto arrivare il David. DIva avida di David.*

18 commenti:

  1. tristezza per favore vai via.

    (no dico, BELLO il video della figlia della muti, lady gaga de noantri. veramente, veramente, veramente BELLO! elegante, fine, BELLO.)

    RispondiElimina
  2. http://www.youtube.com/watch?v=wRyyWvzzWv0

    no no e no! le fatine di porta portese sul comodino no!

    RispondiElimina
  3. sì il secondo è ancora più inquietante. pensa che il ragazzino è il figlio e l'uomo è il ragazzo della madre e bacia la figlia. pensa che casino c'hanno in testa...
    cmq sono due mesi che nayked mi ipnotizza, finalmente ho trovato il modo di elargire anche a voi questa perla di itaglianità. ti consiglio anche di cercare la sua pagina facebook per vedere come si veste quando fa i "concerti". sconcertante.

    RispondiElimina
  4. io stavo meglio prima, se me lo permetti.
    cazzo.

    RispondiElimina
  5. vado subito guarda. grazie.

    oh, e speriamo ci sia anche su twitter! così possiamo seguire ininterrottamente il flusso dei suoi pensieri (e magari scopriamo come nascono queste idee eccezionali per i suoi video incestuooosi!)

    RispondiElimina
  6. Sai qual è la cosa più assurda che sta succedendo secondo me?
    Che al cinema da qualche tempo stanno uscendo CINQUE FILM ITALIANI A SETTIMANA, ed è una cosa che andrebbe studiata.
    Cioè, com'è possibile passare da piangere miseria tutti i minuti, tagli ai fondi, dateci i soldi, rivalutiamo il cinema italiano, aiutoddioddio a QUESTO??? Non sarà che vengono dati invece TROPPI SOLDI anche a film di valore infimo?
    Forse dovrei esserne contenta, ma se su 15 film italiani usciti in un mese, 13 sono MONNEZZA conclamata io dico TAGLIAMO I FONDI!!! Diamoli a qualcun altro!! Oppure mettiamo qualcuno vagamente CAPACE a scegliere quali sovvenzionare e quali no!
    A questo film, per esempio, le poste quanto gli hanno dato?? E lo stato?? Mi auguro che lo stato non gli abbia dato NULLA, hai le poste, fai il film coi soldi delle poste!
    Ok, dovrei portare delle prove concrete e inconfutabili per avvalorare la mia tesi, ma non è detto che non lo faccia...

    Alabama Riot e ora si apra il dibattito.

    RispondiElimina
  7. E vogliamo aggiungere che è "ispirato" da "Giù al Nord"? Film francese? Lo Vogliamo dire?Eh?Eh?Eh?

    Isa

    RispondiElimina
  8. giuli@: ti rendi conto..baciare il marito di tua madre... manco in beautiful...
    al@: sono le 23:24 e ti rispondo domani, promesso perchè anche io voglio scatenare un flame. lo inizio dicendo che proprio stasera ho scoperto che(per parlare di gente italiana a cui hanno fatto fare un film non si sa per quale motivo) dice - dice - che un certo regista italiani di sedicenti horror ce l'ha con C&B da un anno e mezzo e dice che se mi incontra mi meno. dice. non è zampaglione... l'altro... ora credo di aver capito chi inizio a bestemmiare nei commenti... li ho ancora contservati... per il resto, domani.
    is@: lo vogliamo dire? eh? si. infatti in effetti l'abbiamo detto. ;) a fine post. ai ai..leggere tutto fino alla fine. sempre :DDDDD

    RispondiElimina
  9. Sfuggito mi è!
    O//O''

    isa

    RispondiElimina
  10. ritorno a bomba sulla Questione Italiana. VERO! Ma com'è possibile sentire la parola CRISI ogni 3x2 e poi un fottio di film itagliani escono dalla fabbrica dei sogni, ivi compresi quelli d'esordio di ELISABETTA ROCHETTI!? e poi non vengono distribuiti i capolavori veri o vengono distribuiti dopo CINQUE ANNI (prox mese dovrebbe uscire Zack e Miri make a Porno... cinque anni. 5.)
    Da una parte ok, il download selvaggio ha creato dei crateri grossi così, e l'associazione esercenti itagliani ha pensato bene che era giusto coprire i crateri AUMENTANDO il biglietto..pensatissima. DAll'altra secondo me siamo arrivati ad un punto in cui FARE UN FILM ITAGLIANO e buttarlo (nel vero senso della parola) in sala COSTA MENO che comprare i diritti, doppiare, distribuire, promuovere un film straniero. è una cosa che vedo molto vicina all'editoria (...) MA SI BUTTALO A CINEMA, butta sto sasso nel mare, magari galleggia (e si sa cosa galleggia, in acqua)... in più, incredibile, c'è molta difficoltà a "recuperare" film italiani che si vedono bene, mentre quelli stranieri al 90% appena escono stanno lì lì belli in HD dolby blurayrip... quindi, altra incredibile deriva del recupero selvaggio... alla fine uno va più al cinema itagliano che a quello straniero perché quello italiano NON LO TROVA in rete.
    il caso di Benvenuti al sud è esemplare. Costo totale credo meno di una fiction da due puntate (costumi portati da casa, altri costumi dati dalle poste (le divise da postino), location affittate pagandole in formaggi invernizzi) e costi abbattuti... sceneggiatura già scritta e adattata con passate di bianchetto sui nomi francesi sostituiti con quelli itagliani e hai fatto. e poi Boris (che ok, io non ho visto, ma mi fido) va MALISSIMO, benvenuti al sud (rip off di un film peraltro di due anni fa USCITO in itaglia e IDENTICO) i miliardi! è divertente anche leggere le litigate su youtube con la gente che se ne esce "EHY ma ho visto che è ugale a un altro film" e l'altro"e allora! è bellissimo, non avevo mai riso tanto al cinema!...
    è come lo scorso anno alla festa del cinema. fanno le dimostrazioni e poi tra di loro si chiedono "o, ma ce l'hai il biglietto per andare a vedere la serie di scorsese? me lo rimedi" (testuali). in america (per carità, lì è industria vera e ok...) quando hanno fatto lo sciopero hanno bloccato l'economia di un paese...
    itaglia. ormai è anche noioso ripeterselo. ;)

    RispondiElimina
  11. Cmq dietro il progetto Nayked c'è innovazione vera, musica nuova, concetti rivoluzionari!


    "Eppure quel bacio saffico nel booklet del tuo album sembra molto “sincero”…
    “In realtà l’idea di quel bacio nasce dalla cover di “Pensiero Stupendo“, che rievoca anche un po’ l’idea del sesso a tre."

    Ma sopratutto l'ispirazione dietro la quale si nasconde tutto il progetto:

    "Com’è nato Nayked?
    “Nasce da una storia d’amore di alcuni anni fa: nel cuore mi ha lasciato un ricordo indelebile del brano “Malafemmena“. L’ho proposta a Delio Calisse perché volevo cantare questa cover traducendola in inglese. Da quel brano è nato poi tutto il disco”."

    Totò rules!!!!

    RispondiElimina
  12. Caro C&B, l'avrai capito che non è che io sia una enciclopedia cinematografica e tutt'altro che aggiornata ma capota mi faccia le stue stesse domande anche se in maniera generica...
    Sul caso Boris (che nemmeno io ho visto ed ho a a malapena visto qualche puntata della serie)FORSE e dico forse è una classica situazione di trasportare certe cose che in finction funzionano e al cinema no, ma ripeto io nn l'ho visto ma colgo alcuni pareri di chi ama la serie tv e non è sempre stato accontentato dal film...Ma, questi films che per lo più si ignorano secondo me hanno un vecchio ed atavico problema: pubblicità. Sono tanti e tantissimi i films e non solo italiani che vengono pubblicizzati di sfuggita o per caso in quei contenitori televisivi di trailers, sul perchè poi alcune programmazioni durino pochissimo me lo domandi altettanto anche perchè ho l'impressione che nn sempre abbia a che fare con la presenza o meno di pubblico ma anche qui la domanda resta: QUANTO è stato pubblicizzato? Quanto è stato trasmesso in tv il trailer? Immaginando positivamente lo spettatore medio odierno che deve pagare un biglietto pure aumentato, posso pensare che tra un film di cui s'è fatto un'idea tramite il trailer e con attori che magari conosce ed un film di cui ignorava persino l'esistenza, costui spenderà volentieri per il primo anche se dopo si renderà conto di aver preso una cantonata. Insomma, forse non c'è tanta voglia di rischiare, nel migliore dei casi...differentemente non saprei...Il caso di Boris mi ha lasciata perplessa perchè un pò di pubblicità è stat fatta ma non tanta, secondo me ma contavo sul passaparola, sullo zoccolo duro dei fans...

    isa

    RispondiElimina
  13. però perche un film come amici miei che è stato promozionato e pure tanto è andato malissimo (per carità, PER FORTUNA dico)... bisognerebbe rifondare le fondamenta stesse del cinema italiano...ma figurati, è un discorso talmente antico.
    però in effetti il traino televisivo è uno dei motivi, io presonalmente non accendo la TV da tipo 5 mesi, non mi accorgo quanto passa un trailer o quante ospitate fanno gli attori nei vari talk show.
    guarda caso per un boris che dalla tv passa al cinema e va male, ci fu quel Non Pensarci (film itagliano con Mastandrea, peraltro molto carino) da cui fecero un serial che nessuno si coprì di striscio... i due media dialogano ma senza capirsi. Saranno uno del Sud e uno del Nord... :D

    RispondiElimina
  14. Beh,per Amici Miei, non so se l'hai notato su FB, c'è stata una chiamata alle armi e non solo da parte dei Fiorentini e credo che ciò abbia avuto successo...Io non sto molto attenta alla tv, nel senso che seguo stancamente alcune cose, un pochino attentamente altre -in numero minore- e non mi curo del resto. Quindi la mia impressione è assolutamente dettata dalla casualità con cui vedo o ascolto queste pubblicità...
    Poi ci sta che hai ragione anche te per non dire, in materia di programmi tivvù, che cose come orario e programmi in concomitanza su altre reti possono decretare l'affondamento.
    A volte è successo che una serie che è stata affondata è stata poi riscoperta ma son meccanismi che ci sfuggono, misteri universali come la risposta sulla vita, l'universo e tutto il resto...solo che questi ultimi fan 42...

    isa

    RispondiElimina
  15. Per quanto mi riguarda l'originale film francese (in francese) è anche peggio del f"ilm italiano. Eppure "Bienvenue chez les Ch'tis ha raccolto anche moltissimo pubblico parigino, che ha a sua disposizione un vasto panorama di scelte cinematografiche (voglio dire non deve scegliere tra Monsieur Zelone e la banda dei babbi natale).
    Sono due anni che sopporto parigini fare battute con un accento assurdo. Matte risate.
    Io ancora non me lo spiego.
    Io mi rifiuto di credere che non ci sia la mano del demonio dietro codesti dati di botteghino.

    Mangia il tuo invernizzi, rinnega il tuo dialetto...e soprattutto perdonali, perche non sanno quel che fanno.

    RispondiElimina
  16. is@: e grazie per tutti i pesci ;)
    pis: comunque sapere che alla fine io parlo tanto male dell'itaglia ma poi anche in TUTTE le altre nazioni del mondo alla fine i soldoni li fanno film idioti, mi fa proprio mal sperare per il genere umano...altro che ;)
    purtoppo i produttori sanno bene quello chefanno..

    RispondiElimina