mercoledì 15 febbraio 2012

Smoking Nero

Thank You For Smoking
Trama: L'hobby delle sigarette.

Sarà, ma Jason Reitman proprio non mi convince. Fermo restando che Thank You For Smoking rimane il suo film più riuscito, non riesce a convincermi appieno della sua sincerità d'intenti. Io lo capiso che le sue commedie caustiche hanno una marcia in più rispetto a roba come notti da leoni o american pie, lo vedo e lo ascolto, il tocco più saracastico e amaro, ma non mi entra in testa che sia davvero così "sentito".
E già in questo suo primo film ci sono tutti quegli ingredienti che, per carità, sono carini, ma niente. Non. Mi. Convince.
C'è la "sigla d'apertura" fatta con la sua bellina typography:
C'è un protagonista stronzo come pochi, che inevitabilmente ami (un devo dire convincente (!) Aaron "ho un canyon nel mento" Eckhart); c'è un occhio critico e inusuale puntato su un mondo (in questo caso quello delle lobby del tabacco) che lo spettatore non si aspetta (e se fossi stato un fumatore mi sarei siuramente stressato a vedere questo film, tanto stressato che mi sarei dovuto subito accendere una sigaretta); ci sono le voci off e i fermi immagine studiati, c'è Rob Lowe che fa un personaggio strambo, ci sono i ragionamenti che dovrebbero illuminare lo spettatore. Insomma ci sono tutti gli ingredienti, non ne manca nessuno, ma la minestra pare un po' riscaldata. In generale questo vale per tutto il cinema di Reitman Jr (figlio del regista di Ghostbuster. Ripeto: figlio del regista di Ghostbuster.)
C'è anche la canzone finale che è la classica operazione tarantiniana di prendere una canzone astrusa (in questo caso di un gruppo folk-country-western) e inserirla in un contesto sballato:
[A memoria] Dopo questo sono venuti Juno e Up to Air, entrambi partono con la loro sigla carina:

video
Entrambi ci raccontano di un personaggio un po' disfunzionale di cui innamorarsi alla follia, puntano un occhio inusuale su mondi vicinissimi eppure "non ci avevo mai pensato" (l'adozione/maternità, il licenziamento) e portano a casa la pagnotta, che alcuni scambiano per un piatto di nouvelle cousine, aprinouvellecousinescoprichecosac'è...
Il fatto è che non capisco l'alone di entusiasmo che circonda i film di Reitman Jr, quando, per esempio, ci sono fior di serie TV (per citare la più vicina, quel United States of Tara uscita dalla penna di Diablo Cody - la stessa di Juno) scritte e recitate esattamente (quando non meglio) dei film di Reitman. Vi ho convinto?
Tra poco arriva Young Adults - di nuovo della Cody - che racconta di una diversamente quarantenne disfunzionale; vediamo se mi convincerà:

Che poi, fossi uno che ha visto ed è impazzito per Mad Men (o il suo protagonista), fossi anche solo uno che fuma, allora sì che metterei quelle pubblicità Anni60 che istigavano alla nicotina:

Che poi, mica ci vogliamo scordare che anche noi in Itaglia abbiamo avuto gli Anni60? Solo che invece delle cigarette per mezzo cartellonistica, istigavamo alla birra e alla violenza sulle donne via canzonette:
video
Queste sono le canzoni con cui sono cresciuti i nostri genitori (e ne ho una pletora, e non vi dico quelle con le allusioni sessuali)... poi ti chiedi perché siamo nati come siamo.
UPDATE dopo mille giorni che mi sono ricordato! Se volete vedere il VERO film sul fumo, vedete Gli occhi del gatto. Anzi vedete questo episodio appiccicato qui va:

4 commenti:

  1. Ne farò una battaglia personale.
    Non capisco come puoi osannare film come Easy A e i Trombamici ed essere "non convinto" di questo. Cazzo, NON HA SENSO. Dai, parli solo per partito preso. Minestra riscaldata di QUANDO?? Qual è la minestra precedente?
    La cosa FASULLA è ammiccare ai gggiovani nuovi spettatori che hanno visto il cinema e AH se lo conoscono, inzeppando personaggi odiosi e FASULLI di citazioni, riferimenti, battute forzatissime.
    Ma questo già lo sai.
    Io non è che osanno Reitman (che è andato scemando via via come qualità) ma QUESTO FILM è la comeedia migliore degli ultimi 10 anni, scritta con l'oro nella penna e azzeccando TUTTO.
    Che c'entra il confronto con le serie tv? Allora i film di droga fanno tutti schifo perché esiste Breaking Bad? E' un diverso campo da gioco. Reitman vince, Tara vince.
    Ma tu continua a vantarti di non aver mai visto Mad Men, no continua pure...

    RispondiElimina
  2. ungussshhtttoootuttooonuovvoooo HIC
    (comunque sì, tutti i film di droga fanno schifo perché ora c'è BB e tutti i fast food possoo chiudere perché ora c'è Pollos Hermanos ;)
    OH! A me Reitman. non. mi. convince.
    E sì vabennevedròstocacchiodiuominipazzi... eselamiaragasshhaaaaa HIC

    RispondiElimina
  3. scusa ma quindi dici che questo è meglio di juno giusto? (se sì, su questo siamo d'accordo...) sesìsu

    RispondiElimina