giovedì 26 aprile 2012

Vendicatori! Unti!

The Avengers
Trama: Tutti insieme appassionatamente.

Il ripasso necessario prima di affrontare The Avengers si fa andandosi a ricordare i seguenti film:
Hulk (di Ang Lee) e The Incredible Hulk: bruttarelli ma Eric Banana ci piaceva, mentre Edward Norton per nulla.
Iron Man e Iron Man 2: Molto fico, Tony Stark Jr perfetto.
Thor: Shakespeare in salsa arcobaleno. Bello, il migliore dei film vendicatori.
Capitan America: brutto orrendo.
Poi va fatto il ripassino di tutte quelle scene segrete in cui Samuel L. Fury va ad assoldare i tipi per formare il superfilm:
Ecco. Quindi. Proprio come nella saga X-Men, quando in un solo film ci metti tanti super omini tutti insieme a fare cose, finisce sempre che devi dividere la recensione super omino per super omino perché inevitabilmente alcuni ti piacciono e altri no.
Iron Man è fico. Solo e soltanto perché Roberto Dauni Giunior è fico. Perfetto nei panni metallici del miliardario egomaniaco, con la battuta pronta (in questo ne sfodera due tre da applauso. Vi dico solo "andiamo Legolas"). Nel film ci fa una figura mezza e mezza, soprattutto perché gli appioppiano la scena di rivalsa finale del "sacrificio" per la Terra (non di Mezzo) che francamente... è stirachiatta. Si addiceva più a quel deficiente di Cap America. Mi è oscuro il perché Guinetta Paltrow deve apparire in tre scene e sempre scalza. CErto pure io che mi chiedo i perché di una che ha chiamato la figlia Apple...
Cap America fa il suo dovere di deficiente. Frasi fatte, americanismo imperante e comanda gli altri a bacchetta perché lui ha fatto la Guerra quella vera e ne sa. Attore imbecille e dallo sguardo vacuo (il che lo rende a conti fatti perfetto per il ruolo) (ma poi lui non era Fiamma!? Cristo questa cosa non mi dà pace). Anche per lui un paio di battutine e inside joke sul fatto che conobbe il padre di Iron Stark. Nulla più...
Thor rimane quello che era. Un techoviking con la parlata aulica e il fare fiero e "divino" che si scontra sempre con la faciloneria terrestre e con lo slang moderno. Funziona anche questa volta, come funziona l'attore che lo interpreta.
Hulk nonostante due film e due attori all'attivo finisce per essere quello che funziona di più, incredibilmente. L'incredibilmente Hulk. Anche per lui scene di ridere meglio di quelle di spaccare - il pugno a Thor e il giocattolo Loki sono già gif animate bell'e pronte. Vediamo se ci sono già... non ancora... cavolo potrei farle io! Se mi andasse. Allora rivediamoci questo va...
Lou Ferrigno a proposito doppia Hulk. Sì perché Hulk in questo parla... dice cose, vede gente... Inoltre si trasforma due volte contate due il che è meglio perché Ruffalo è bravo e bello e sapere che Hulk C'è, è meglio di vederlo.

Scarlett Gianson secondo me qualche ritocchino botox. Ha queste labbra che dai... Certo combattere degli alieni con due pistolette quando nel tuo gruppo "avete un Hulk".. be', un po' la figura della scema la fai. Poi copia anche la Manovra Stazzam della Sedia e questo non mi è andato giù! Ma si sa, in ogni supergruppo che si rispetti ci deve essere una superfiga, peccato che i costumini Marvl siano più casti di quelli DC

Dài. Lui è figo. Occhio di Farco... Poi mi piace che Renner ormai stia dapertutto. Mission Impossible, qui, Bourne... nuovo eroe action per grandi e piccini, sempre con la sua faccia da moldavo alcolista ex-criminale di guerra. Certo hanno perso l'occasione di fargli fare qualche scena ridere in più. Ad esempio era ridere se tipo in una scena in un bar facevano a gara di freccette e Cap Faceva centro e lui metteva la freccetta sua su quella di Cap e poi Thor lanciava e spaccava il muro. C&B sceneggiatore proprio.

Nick Furia 25/17 fa il suo lavoro di modafakka. In effetti quando appariva in tutti i film era meglio, qui si fa mettere un pochetto i piedi in testa dagli altri che osano pure fargli delle battute sulla benda da Willy L'orbo! Ma come te permetti! Bisogna dire che Nick Fury c'avrà pure un occhio solo ma lo usa bene infatti nel suo S.H.I.E.D.S. assume solo strafighe in tutina di latex. Oltre alla Johansson c'è pure lei che...
Che.
E i cattivi? Lo sappiamo da sempre che se c'è una cosa più importante dei buoni, sono i cattivi. Per fortuna la scelta del cattivo del film è stata quella giusta. Dimentichi dei ridicoli Mickey Rourke o Teschio Rosso hanno scelto Loki, lo sguardler Loki, il laido Loki, quello con i capelli più unti di tutto il Valhalla. Tom Hiddleston in effetti nel giro di due film già giogioneggia (giogioneggià) troppo, ma continua a funzionare. Purtroppo gli viene in mente questa idea balenga di portare a NY (certo NY farebbero prima a raderla al suolo, che me li immagino gli operai di NY, lì sulla loro asse di acciaio, che ogni volta che finiscono di mettere l'ultimo mattoncino dell'ultimo palazzo ricostruito dopo l'ennesima battaglia o meteorite o invasione di scimmie che ecc'a'llà, gli ridistruggono tutto daccapo) degli alieni da un altra dimensione che fa tanto tanto (ma proprio tanto!) Green Lantern (anzi, nella scena dopo i titoli c'è un tipo alieno color prugna che mi preoccupa non poco. Chi è? Lo chiedo agli esperti di continuity...)
E il film? Il film si fa guardare e "alza la pompa" esattamente per il motivo per cui è stato girato: tutti eroi menare spaccare ridere insieme. La storia è deboluccia ma il "lavoro" sui singoli personaggi è fatto bene, rispettati ognuno nelle sue psicologie bidimensionali: Stark prende in giro Hulk, Hulk spacca Thor, Thor (re)cita Shakespeare a Cap America, Cap America fa il patriota con Lady e Hawk, Lady e Hawk fanno la figura degli scemi senza poteri con Nick Fury, Nick Fury fa il capetto con Stark e giocajuè. 
Funzionano tutti insieme, della storia chissenefrega. 
La regia, quello sì, è debole forte. Non c'è davvero nulla che faccia tremare la spina dorsale (c'è in Battleship non c'è qui!) ma alla fine, ahò, ci stanno tutti insieme in un solo film! E per i cinema nerd come me anche il fatto che ci siano gli attori tutti insieme è una cosa fica!

Ad ogni modo la porta dimensionale del cross.over cinematografico è definitivamente aperta. Attendiamo con una certa impazienza Kingdom Come e Marvels e Crisis e House of M e la Justice League (non prendete questa frase come una di quelle cose tipo "voci di corridoio dicono che stanno già preparando la sceneggiatura, a meno che non vogliate credere alle voci del corridoio di casa mia).
Una cosa molto importante da dire è che seduto accanto a me al cinema c'era un ragazzino - prontamente rinominato Il Saputello, come fosse un super-criminale di quelli intelligenti in fieri - che commentava ogni cosa col suo fare "saputello". Tipo che quando c'è la scena ambientata a Stoccarda ha detto "Certo! Stoccarda! La città dell'Amico Ritrovato! O_O E poi quando Stan Lee appare nel suo solito cameo 

"Ecco, quello è... quello... come si chiama..." CAPITE LE NUOVE GENERAZIONI COME SONO?!? Sanno la città dove si svolge l'Amico Ritrovato e non conoscono il nome di Stan Lee!
Ma dove andremo a finire... questa letteratura... l'ho sempre detto che ci rovinerà tutti...

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento