giovedì 11 febbraio 2010

LOVE IS BLIND

Blindness
Trama: Tutti ciechi= Apocalisse. La sfiga come al solito ci vede benissimo.

è uscito più di un anno fa e più di un anno fa l'ho visto. oggi di nuovo. In Italia nessuno ha ancora potuto vederlo. Dicono si vedrà nel 2010. Vedremo.
Comunque.
Questo film è importantissimo, e bellissimo. Ti fa pensare che l'Apocalisse, quella vera, senza zombi e cinematocazzate varie, sarebbe veramente "bruttabrutta". è un film che ti fa capire che senza olfatto puoi vivere. senza tatto puoi vivere. senza udito, al limite, puoi vivere. Senza gusto, be' senza quello ci vivono in tanti. Ma senza vista, no, senza vista non puoi vivere.
Julienne Moore è al meglio di sè. Il fatto che un regista sudamericano abbia trasposto l'inquietantissimo e clinico libro di Saramago peso sia fondamentale. Fosse stato in mano a qualche americano sarebbe venuto fuori uno schifo willsmithiano. Invece, è Cinema. E c'è una scena in cui i vostri stessi occhi saranno messi alla prova.
Vedere questo film, magari nella stessa sera di The Road, ecco, forse non ti fa più venire voglia di svegliarti in mezzo all'Apocalisse. Per la serie, anonimi consigli, leggete ORA Cecità di Saramago, finche vi regge la vista.
Ci vediamo.

1 commento:

  1. mmm boh a me ha annoiato in modo terribile...

    RispondiElimina