giovedì 4 ottobre 2012

Sei chiara come l'abatross...

Albatross
Trama: ...e bona come il pane!

Fa una certa impressione vedere Lady Cybil, terzogenita della nobile famiglia dei Crawley, già abitanti di Downton Abbey, casata dal lignaggio antico e il sangue più blu di una Bic, lei
Fare questo:
Non che ci dispiaccia percaritàdiddio, ma un po' impressione la fa. Ok che era la ribelle e che nell'ultima serie è fuggita con l'autista (ma tanto figurati, torna sicuro, te pare che la principessina scappa con l'autista?) ma ritrovarsela coattella, sboccata, mezza nuda, costantemente alle prese con uno smascellio (che sia un chwing gum o un pompino), anche se dal cuore d'oro... un po' impressione la fa.
Lei, Jessica Brown Findlay, l'abbiamo incontrata già in Misfits e poi quel capolavoro catodico di Black MirrorQui fa il santo della quaglia faggiana polletta e diventa protagonista di una commediola sull'amicizia "ovosodiana" (una tutta pazzerella, l'altra tutto studio e serietà, piano piano imparano una dall'altra ad essere un po' più spigliata e un po' più riflessiva) tra questa coattella sopraffatta dalla vita (ma le ragazze inglesi povere non erano tutte tristi e incazzate?) e una ragazza timida e introversa dalla famiglia abbastanza disfunzionale (che è un po' un mix tra i Grady e  i Burhman)
E diciamocela tutta, è veramente bona. "Bona" vuol dire che c'ha proprio la faccia da "bona", mica dico che te la devi sposare e torni a casa e lei ti prepara una cotoletta panata e poi seratina davanti alla TV, no, de che...
...con lei devi solo contare i pois. Ma in fondo l'aveva anche detto...
L'altra protagonista è quell'altra stupendevolezza di Felicity Jones, che fa da contraltare alla scafataggine e alla sensualità becera di Jessica sia nei modi che nella bellezza molto più elegante:
Il filmetto è un mero passatempo, un paio di sorrisetti, ma si fa dimenticare nel tempo di un titolo di coda (nonostante la presenza di una terza bellezza, attempata ormai, che è Julia Ormond, da novella Audrey je piacerebee ad "milf di secondo piano" nel giro di qualche anno), un film che serve solo a far prendere dimestichezza alle due pischelle con il concetto di "protagonista". Solo il tempo ci dirà se me le spupazzerò entrambe sapranno passare dallo status di giovani promesse del cinema inglese a attrici ricche bone e famose, e magari pure brave (che in effetti bravin lo sono davvero).
Maggie, tu che sei davvero ricca bona e famosa, che ne pensi?

1 commento:

  1. non sembra un film fondamentale, però quelle due insieme... :)

    RispondiElimina