mercoledì 6 agosto 2014

SIAMO SERIAL • Strain giorni

Mancano due giorni all'ora X, quella in cui chiudiamo baracca e burattini e finalmente ci spariamo in coca cola e superliquidator i millemila euro del crowdfunding ce ne andiamo in vacanza. 
Almeno così mi avevano assicurato quando ho firmato il contratto per diventer ChickenBroccoli, quasi 5 anni fa, infatti da queste parti, potete crederci o no, si è allettati da SABATO SCORSO con la febbre a 98! MA TI PARE POSSIBILE?! E al prossimo che mi dice "è il rilascio della tensione dopo tutta la fatica di luglio"  gli auguro una campagna crowdfunding che arriva al 99% e la carta di credito non funzionante quando tenterete di chiuderlo! (Fatemi bullare ancora un po', solo un altro po', possiamo dire che è il delirio della febbre).
Dunque faccio veloce veloce il compitino febbricitante con alcuni commenti scotennati di qualche serie TV degli ultimi tempi, tutte più o meno con elementi soprannaturali, se non è soprannaturale il fatto che il 30% della popolazione sparisca nel nulla in un secondo? È questo il plot di
Leftovers
Trama: Asceso cutaneo

Che appunto è una serie dai toni molto molto (ma molto) cattoreligiosi.
Il plot l'ho appena detto, ed era bellissimo, e la prima puntata era bellissima, perché non si era ancora capito con certezza che si sarebbe andati a parare a casa di DIo. Invece poi è arrivata la sigla e:

Che non è male, ma poteva essere meglio.
Conoscete il quadro Divina Tragedia di Chenavard? Questo?
Io non lo conoscevo fino a quando no me lo sono ritrovato davanti tempo fa (Parigi, Museo D'Orsay) e sbem, ci rimani incollato le ore.
Ecco, è il contrario di quello che succede con Leftovers: sì ok dove cacchio sono finiti tutti questi tizi lo vogliamo sapere, ma sappiamo bene che non ce lo sveleranno tanto presto, forse mai, e allora l'impianto a "vite distrutte" dall'assenza del caro stinto dopo un po' annoia.
C'è una setta di fumatori (momo?) che un po' paura la fa, ma ad ogni puntata si sta perdendo il filo del discorso e la noia aumenta. Non aiutano attori sotto la media, ivi compresa Liv (Liv compresa quindi... madonna... pure con la febbre!) Tyler che purtroppo anche lei non ve lo volevo di' così rovinandovi l'estate, sta invecchiando.
La continuerò a vedere? Lo sa DIo..
The Strain

Trama: VAMParassiti

Che è la serie tratta dal libro di Guillermo del Toro che incredibilmente ho letto e quindi vi dico il finale no dai scherzo non sono mica shyemolan.
Mettiamola così: The Strain è costruito su elementi talmente risaputi sia della mitologia vampiresca che in generale di quella di mostri che se mi guardo allo specchio ci vedo più novità. Ma vi dico, è estate, io ho la febbre, il serial è scemissimo, i vampiri sono dei mostroni che tanto piacciono a Guillermino (vi ricordate che belli quelli di Blade 2? Uguali...), fa un caldo che se more, ma che vuoi di più se non una serie di vampiri che sono proprio dei vermi? Cioè proprio dei vermi vermi... sì insomma il vampirismo come una piaga dovuta a parassiti, sai tipo Candirù.

Cucù!
Quanto mi piace ricordarvi l'esistenza del Candirù appena arriva l'estate e voi state per partire per tutte le vostre mete superesotiche pronti a fare mille bagni quanto mi piace.
Continuerò a vederlo? Ma sì sì, che ci sta lui
 
The Last Ship

Trama: Virus a dritta

Avviso ai naviganti: NON GUARDATE THE LAST SHIP. RIPETO. NON. GUARDATE. THE. LAST. SHIP.
Non vi venga neanche in mente di guardare di cosa parla perché quando scoprirete che parla di una nave che si salva da un virus che distrugge tutta la popolazione potrebbe addirittura venirvi voglia di vederlo come è venuta a me. Poi dice ti viene la febbre, dannazione.

3 commenti:

  1. continuerò a vedere the leftovers perché il polìsmen senza maglietta è un bel vedere e perché nonostante tutto spero ancora che il delirio mistico-religioso sia solo di facciata

    RispondiElimina
  2. vai a sapere... ogni tanto buttan lì la possibilità che qualcosa stia per succedere... diciamo che sono ingenua e non mi passa niente

    RispondiElimina