domenica 7 marzo 2010

Who watch the Watchmen?

Watchmen

Trama: la natura umana diventa supernatura. I guardiani siamo noi.


Il più bel film di supereroi degli ultimi 15 anni. punto.

Qualcosa di clamoroso era stato fatto con X-Men 2, qualche sprazzo di Spiderman (molto poco), clamoroso The Incredibles (ma forse fuori gara), Hancock diverte ma nulla più – sì sì, il joker, vabbè).

Un giorno stilai una lista di 5 fumetti da portare su un'isola deserta (no, non quel' "l'isola" che deserta proprio non è!), uno di questi, inevitabilmente era Watchmen, credo il vero e unico fumetto ad avere la dignità di un grande romanzo (e non sto parlando del Codice DaVinci e altre bestsellerstronzi del genere, intendo proprio tipo Delitto e Castigo o, chessò, La Bibbia).

Watchmen fumetto è semplicemente, la rivoluzione, ma quella vera, quella che non "vuole essere la rivoluzione". Intendo dire che la scrittura, i personaggi, la storia di Watchmen sono una curva di 180° (o forse una rivoluzione di 360° verso una nuova dimensione) rispetto a tutti i fumetti supereroistici mai scritti.

Ogni singolo eroe (super) protagonista è talmente denso da essere quasi insopportabile. Doc Manatthan, Roscharch, Il comico sono oltre l'archetipo. Fanno e dicono 1, e pesano 1000.

Ma questo lo sapevamo già.

Il film era atteso. E ha deluso tanti. A me per nulla. Ma proprio per nulla. L'ho trovato rispettoso e di un coraggio spropositato.

Al botteghino è andato malissimo, e mi chiedo davvero come i produttori abbiano sperato che potesse andare bene, perché non poteva avere successo, proprio per essere così lontano dal prototipo medio dei film supereroistici a cui ci hanno abituato...

parliamo di spessori clamorosi come il suo:

il suo:
e quelle di lei:
tanto per dire.
Invece con Watchmen siamo di fronte a un grandissimo e coraggiosissimo film, che oltre alla colonna sonora pazzesca (che ripete però il trucchetto ForrestGumpiano american history in music) ha il merito di rispettare il fumetto (tanto da riproporne intere sequenze e dialighi pari pari, il che, per come la vedo io, è un gran pregio. soprattutto per l'assolutezza dell'originale.
Bellissimo.
Voglio essere Il Comico, grazie.
ps. gli altri quattro fumetti, per inciso, erano un numero di Ken Parker, Ripple di Dave Cooper, Video Girl Ai...e... me lo sono scordato...!

5 commenti:

  1. Oooh bentornato!! :D
    Watchmen AAAHHH straquotissimo tutto! Come hai fatto a non vederlo finora??
    Per la filologia, qui c'è il mio vecchio post:
    http://sweethomealabama.ilcannocchiale.it/2009/03/13/watchmen_non_posso_farne_a_men.html

    Io voglio essere Manhattan, grazie.

    Uh uh, Video Girl Ai sull'isola deserta :)))
    (certo che però letto a 15 anni e letto a 30 fa un effetto UN POCHINO diverso... non sei d'accordo? Cioè, dove gridavi al miracolo ora pensi ehm, vabbè...) (anche se è chiaro che ha cambiato la vita di tutti noi) (o almeno la mia) (vabbè basta).

    RispondiElimina
  2. straquotissimo anche io il tuo post.
    tranne per la scena, quella lì... eddai... hum.. vabbè sarà l'ormone omone: http://chickenbroccoli.blogspot.com/2010/01/poker-di-coppie.html ;)
    ma tu vuoi essere manhattan o? no perché... si aprono prospettive interessanti con manhattan (se resisti al suo odioso tono monocorde)!

    l'avevo già visto cmq, tutta la settimana è stata all'insegna di film beceri d'azione, senza impegno! e nonostatne le stronzate quando vedi i film la seconda (terza!) volta, ne vale sempre la pena... anche se si tratta di Wanted o Death RAce (che forse è il film piu brutto di tutti i circuiti (distributivi e di corse)

    ah, Video Girl Ai... be' anche io l'ho letto a 15 anni. non so che effetto ha fatto a te ma, altro che isola deserta, andava bene pure un bagno di scuola deserto :D scusa la maniacalità becera.

    oddio non mi ricordo l'altro fumetto sto impazzendo...

    RispondiElimina
  3. Manhattan è il mio watchman preferito e non è che voglio essere un uomo blu alto 40 metri eh! Quello che vorrei è vedere il tempo dall'esterno e sapere che il futuro è già successo e quindi non è manipolabile in alcun modo. Anche andare su Marte e costruire col pensiero palazzi di swarowski non mi farebbe schifo. Il tono monocorde è vero, ma è dato dalla serenità di chi tutto sa e io vorrei essere quella che tutto sa! :DDD (cioè, più di quanto lo sia adesso :P)

    Ah ma quindi VGA era buono solo per chiudersi in bagno??? ARGH e io che ci piansi fiumi di lacrime!!

    L'altro fumetto secondo me era Strangers in Paradise, dai dai, accendiamolo! (io però di manga mi sa che mi porterei Nana, oppure 20th Century boys).

    RispondiElimina
  4. aspetta ti rispondo dopo su tutto
    vado a vedere alice
    mi porto dietro un trolly carico di pregiudizi
    a dopo

    RispondiElimina
  5. ahaha i palazzi swarosky... haha
    no ok, video girl ai era l'amore applicato. diciamo che per colpa di video girl ai alle ragazzine facevo i disegnetti, le dedichine, promettevo l'amore, facevo le smancerie... poi ho iniziato a leggere la clinica dell'amore e ho cambiato un po' stile :D

    stranger in paradise buuu e non ho letto ne NANA ne 20th CB...
    il quinto fumetto (sono andato a riguardare) è....rullo di tamburello... BLACK HOLE DI CHARLES BURNS

    RispondiElimina